Infedeltà coniugali in aumento: anche Facebook ci mette il suo zampino

facebookcuore.jpg

Cresce il numero delle infedeltà coniugali tra gli italiani: la città dove si tradisce di più è Milano seguita a ruota da Roma ed aumenta la percentuale dei cosiddetti ‘traditori seriali’, coloro che scelgono di dare libero sfogo ai propri istinti attraverso i social network, in particolare Facebook.

Gli uomini detengono ancora il primato in tema di infedeltà coniugale (55% dei mariti ha tradito almeno una volta, lo ha fatto il 45% delle mogli). Il 60% dei tradimenti avviene sul luogo di lavoro e l’ora più a rischio-tradimento è nella fascia che va dalle 14 alle ore 15 (‘pausa pranzo’). Nel 70% dei casi si tratta di ‘scappatelle’, mentre nel restante 30% di relazioni sentimentali stabili.

Tuttavia c’è uno studio dello scienziato giapponese Katoshi Kanazawa (psicologo dell’evoluzione) che ha elaborato una teoria secondo la quale i traditori sarebbero più stupidi della media e più inaffidabili nell’ambito lavorativo perché eccessivamente distratti dalle loro vicende extraconiugali”.

Non sempre la legge prevede sanzioni per i traditori (addebito della separazione) in quanto incombe sul tradito l’onere di provare che l’infedeltà coniugale subita sia la causa e non già la conseguenza della crisi matrimoniale. Nel 50% dei casi l’infedeltà viene scoperta curiosando sul cellulare del coniuge, nel 20% entrando furtivamente nella posta elettronica di quest’ultimo, nel 20% attraverso congegni che registrano le telefonate o spiano il coniuge (telecamere nascoste, cimici ecc…), nel restante 10% la scoperta avviene attraverso lettere anonime, investigazioni e confessioni del traditore. Esiste un fiorente commercio, sebbene illegale, di congegni elettronici e software per poter risalire alla password della posta elettronica del coniuge presunto traditore. Emerge, tuttavia, il fenomeno dei tradimenti a sfondo omosessuale (il 7% dei mariti tradisce con un partner dello steso sesso contro il 4% delle donne). Tra le prede più ambite da parte del marito figurano le amiche o conoscenti delle proprie mogli, mentre in ambito femminile i più ambiti sono i colleghi di lavoro, il personal trainer, il maestro di sci e quello di ballo.

Fonte: AMI

Infedeltà coniugali in aumento: anche Facebook ci mette il suo zampinoultima modifica: 2010-10-25T18:22:00+00:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo