Turchia, neonata estratta viva dalle macerie

nascita, terremoto, turchiaQuattordici giorni di vita, due dei quali passati sotto le macerie. Il terribile terremoto che ha colpito la provincia di Van ha risparmiato la piccola Azra, appena due settimane di vita, finita in una sorta di intercapedine tra le macerie e uscita miracolosamente senza un graffio dal crollo della sua casa ad Ercis, la città più colpita dal sisma insieme con Van. Le foto della minuscola creaturina, subito avvolta in una coperta dalla quale spunta una gambetta magrissima, e poi trasportata in ospedale tra gli applausi e le urla commosse della gente, hanno già fatto il giro del mondo. È stata lei a salvarsi oggi – e non un ragazzino di 14 anni, come appreso in precedenza – e forse ce la farà anche la sua famiglia: la madre e la nonna sono ancora sotto le macerie, ma sono vive. E i soccorritori sono al lavoro per liberarle. Disperso invece il papà. Intanto si aggrava il bilancio delle vittime, salite a 432, mentre i feriti sono al momento 1.352. Secondo i dati dell’Amministrazione per i disastri e l’emergenza il sisma, di magnitudo 7.2, ha provocato il crollo di 2.262 edifici. E sono migliaia gli sfollati che la scorsa notte hanno dormito all’addiaccio a Van. Continua senza sosta il lavoro di centinaia di soccorritori che hanno lavorato tutta la notte, nonostante il clima molto rigido. Ripagati dal salvataggio di Azra.

SALVATA LA MAMMA È stata tratta in salvo viva la mamma della neonata estratta oggi dalle macerie di un edificio di Ercis, la città turca colpita domenica dal terremoto. Lo hanno detto i soccorritori secondo i quali si sta lavorando per salvare anche la nonna. «Sì è mia cognata», ha detto un giovane subito dopo che una squadra di soccorso ha caricato in ambulanza una donna in barella estratta dalle macerie da cui in mattinata era stata salvata la piccolissima Azra. La donna, si chiama Semiha, e ha 25 anni, a riferito il padre della sopravvissuto. Il salvataggio è stato accompagnato da un breve applauso e preceduto dall’ululato delle sirene della polizia.

SALVATA ANCHE LA NONNA Tra gli applausi, è stata estratta viva dalle macerie di Ercis anche la nonna della neonata salvata oggi nella città terremotata della Turchia orientale. Pochi minuti dopo il salvataggio della madre, la donna, 61 anni secondo quanto riferito da soccorritori sul posto, è stata caricata su una ambulanza: come nel caso della figlia, era strettamente imbracata in una barella arancione che tiene ferma la testa e coperta da un telo dorato contro il freddo.

Fonte: Leggo.it

Turchia, neonata estratta viva dalle macerieultima modifica: 2011-10-25T18:41:49+00:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo