Venne arrestata per aver “rubato” la spesa, ottantenne condannata a due mesi di reclusione

crisi, italia, genovaOttanta anni, vedova, ex segretaria d’azienda, in stato di indigenza: è stata sorpresa a rubare generi alimentari, pane, carne, biscotti. Una bottiglia di limoncello: 20 euro in tutto. È accaduto in un supermercato del centro di Genova. È stata denunciata, processata, condannata.

Due mesi e 20 giorni di reclusione. Era accusata di furto aggravato. Per lei in aula il suo avvocato difensore ha invocato lo stato di necessità a causa di un’indigenza economica evidente. Non è servito a evitarle la condanna. Per il giudice quel furto, seppure commesso per mangiare, andava punito. Secondo polizia e carabinieri le denunce per furto di generi alimentari sono aumentate del 20% in un anno: effetto della crisi e del costo della vita.

Fonte: Leggo.it

Venne arrestata per aver “rubato” la spesa, ottantenne condannata a due mesi di reclusioneultima modifica: 2013-06-17T21:47:53+00:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo