Le zanzare sono il vostro tormento? Ecco cosa le attira di più e tra queste, stranamente, anche la …

curiosità, studio scientifico, notizie buffeCon l’arrivo del caldo ecco ricomparire uno dei flagelli dell’estate: le zanzare. Con l’aumentare delle temperature questi insetti iniziano a succhiare litri e litri di sangue dalle prede, umane o animali. Ovviamente l’uomo è quello che si lamenta di più, ma l’appetito delle zanzare viene ‘stimolato’ da tanti fattori, ecco perchè spesso ci sono persone che vengono punte più di altre.

GRUPPO SANGUIGNO Secondo gli studi scientifici il gruppo sanguigno preferito dalle zanzare è ‘0’ (zero), seguito da A e da B, meno appetiti del primo, di cui si nutrono soprattuto le femmine prima di depositare le uova. Inoltre la pelle umana produce un’agente chimico con cui le zanzare capiscono quale sia il gruppo sanguigno della preda. Ma soltanto l’85% delle persone fornisce questa “informazione”, quindi il restante 15% è meno soggetto alle punture.

ANIDRIDE CARBONICA Un’altro fattore che attira questi insetti è l’anidride carbonica. Infatti le zanzare possono percepire una preda anche a 50 metri di distanza attraverso i recettori che si trovano sul muso. Ne consegue che gli organismi che producono Co2 in maggiore quantità saranno preferiti per essere punti.

ATTIVITÀ FISICA Le zanzare sono attirate anche da alcune sostanze presenti nel nostro sudore, come acido lattico, acido urico e ammoniaca. Inoltre preferiscono le prede con una temperatura corporea più alta, quindi un individuo che sta svolgendo una qualsiasi attività fisica è maggiormente a rischio. Va comunque tenuta presente la componente genetica, che varia da persona a persona.

I BATTERI La pelle umana è anche la ‘casa’ di migliaia di batteri diversi, di cui la maggior parte sono innocui per la nostra salute. Però questi batteri fungono da recettori per le zanzare, avendo quindi una funzione in stile ‘ pista d’atterraggio’ per questi insetti.

LA BIRRA Gli ultimi studi hanno fatto notare un aumento delle punture sui soggetti che avevano bevuto della birra. All’inizio si pensava che questo fosse dovuto all’aumento dell’etanolo nel sangue, poi espulso attraverso il sudore. Ma questa teoria non ha avuto ancora dei riscontri scientifici, quindi il rapporto tra zanzare e birra rimane ancora un mistero.

GRAVIDANZA Anche le donne incinte sono più soggette alle punture di zanzara. Secondo gli scienziati è colpa sempre dell’anidride carbonica: infatti una donna durante la gravidanza produce il 21% di Co2 in più di una donna non incinta.

GENETICA Come accennato in precedenza, la componente genetica ha una grande importanza nell’attirare o no le zanzare. Infatti dai nostri geni dipendono il gruppo sanguigno, la sudorazione, la temperatura corporea e altri fattori che possono renderci delle prede prelibate per questi insetti.

REPELLENTI NATURALI Esistone persone meno soggette alle punture di zanzara, così gli scienziati hanno ipotizzato la presenza di alcuni repellenti naturali prodotti dagli esseri umani, che spiegherebbero l’esistenza di soggetti non graditi alle zanzare.

Autore: Andrea Falla

Fonte: Leggo.it

Le zanzare sono il vostro tormento? Ecco cosa le attira di più e tra queste, stranamente, anche la …ultima modifica: 2013-07-16T21:12:11+00:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo