A tutti coloro che dicono di non credere in Dio

x1pAdjo0uCo2H37zUthrXnRtad0HfFj5rLFymhP-OThhHDKtgvi2gP-PKBn_gyY8-TvVtURbphEX8GtcVjT9xju04eHHPVp5wrIr_OT-1FOfnxqOEY5t22SF6DG-4YtrTD_Vam4AfExuTixGK8T9GBRwpzk5r1fqH_O.jpg

Quante persone oggi giorno dicono che non credono in Dio e che possono contare solo su sé stessi. Persone specialmente che disdegnano tutto ciò che riguarda la Chiesa o Gesù Cristo o qualsiasi cosa che li rappresenta…

Si, mi rivolgo proprio a te, a te che stai leggendo… tu che ti ritieni ateo o miscredente! Ti ritieni tale e poi partecipi anche tu alle festività cristiane:
– Natale, giorno in cui ti piace tanto stare con i tuoi parenti o amici, ricorda che è stato introdotto per celebrare la nascita del Nostro Signore Gesù Cristo;
– Pasqua, grazie alla quale ti stai una bella settimana a casa senza lavorare o andare a scuola, non dimenticare che è il memoriale della sua morte e resurrezione;
– Ferragosto, in cui beato beato te ne vai al mare, vedi che è festivo solo perché
è il giorno in cui si onora l’assunzione in cielo della Santa Vergine Maria.

E ci sono tante altre occasioni in cui tu festeggi avvenimenti che “non ti toccano”, senza dimenticare al fatto che magari ci vai in chiesa per prendere parte a vari riti sacri: matrimoni, battesimi, funerali e chi più ne ha più ne metta! Allora io ti (e mi) domando:
“Se puoi fare a meno del Signore, perché non fai a meno anche di tutte queste cose?”.
Queste persone illudono solo sé stesse, professandosi atee. Dicono di non credere, ma poi alla fine venerano i propri idoli: calciatori, cantanti, attori, filosofi o intellettuali, macchine sportive o abiti firmati. O ancora peggio chi venera sé stesso o le cose che possiede! Non è ipocrisia questa?

Inoltre, mi rivolgo a tutti coloro che non credono perché hanno bisogno di un segno o di una manifestazione concreta che Dio esiste, e nel frattempo continuano a fare come i propri comodi, io direi: 
“Beh, non percepisci la Sua esistenza e hai bisogno di segni, di dimostrazioni… Ma quante volte ti sei sforzato, tu per prima, ad andare incontro a Dio? Quante volte hai provato prima di tutto a conoscerlo tu stesso meglio, aprendo la Sacra Scrittura e guardando dentro di te, cercando di capire di cosa hai realmente bisogno? Se magari facessi, tu per prima, un piccolo sforzo ad avvicinarti a Lui, stanne ben certo che cominceranno ad arrivarne tantissime di prove che Egli esiste e ti ama”.

Scusate questo sfogo, non è per peccare di superbia che vi dico queste cose, ma è solo per esortarvi ulteriormente a cambiare rotta, a guardare bene dentro voi stessi e a capire che, in fondo in fondo, tutti abbiamo bisogno di Dio. Io per primo, semplice peccatore, ne ho bisogno… per andare avanti… per vivere! Se, osservando attentamente dentro al vostro cuore, ad un certo punto cominciate a capire che alla vostra vita stranamente manca qualcosa, quel vuoto che sentite, forse, può essere colmato solo da Lui! Cerchiamo la Sua compagnia come ci chiede Egli stesso in questo famoso passo:

Mentre usciva per mettersi in viaggio, un tale gli corse incontro e, gettandosi in ginocchio davanti a lui, gli domandò: «Maestro buono, che cosa devo fare per avere la vita eterna?». Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non dire falsa testimonianza, non frodare, onora il padre e la madre». Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza». Allora Gesù, fissatolo, lo amò e gli disse: «Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dàllo ai poveri e avrai un tesoro in cielo; poi vieni e seguimi».” 
(Dal Vangelo secondo Marco, capitolo 10 versetti da 17 a 21)

A tutti coloro che dicono di non credere in Dioultima modifica: 2010-09-26T17:58:00+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “A tutti coloro che dicono di non credere in Dio

  1. Commovente fratello la tua riflessione!!! Sto tremando mentre scrivo dall’emozione! Ad ogni modo mi sento indegno e lo manifesto pubblicamente, di aver in passato pensato che tutto il percorso Bibblico che avevi intrapreso con me non ti era servito a niente! Mi sbagliavo di grosso ed è doveroso umiliarmi pubblicamente! Ad ogni modo continua cosi! Ad edificarci! Gesù ci unisca sempre nel suo Amore!

I commenti sono chiusi.