Apple: “Italia, pizza e mafia”, intervenga la Brambilla

images.jpg

Il comitato di vigilanza sulla tv e sui media «Osservatorio Antiplagio», con una lettera inviata al ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, denuncia che l’azienda americana Apple in un’applicazione per iphone, ipod e ipad chiamata «what country», per viaggiare stando comodamente seduti in poltrona, identifica l’Italia con pizza e mafia. Nella scheda di presentazione, scrive l’ufficio stampa dell’Osservatorio Antiplagio, ogni Paese è identificato con foto e situazioni caratteristiche. La Spagna è rappresentata dalla gente calorosa e dalla paella; la Francia dalle piazze romantiche e dal vino; la Svizzera dalle banche e dalla cioccolata; gli Usa dal sogno americano e dall’hamburger. L’Italia, invece, viene identificata (come dimostra il link Viaggia per il mondo restando comodamente seduto in poltrona) con pizza, mafia e scooter. L’Osservatorio Antiplagio invita il ministro Brambilla ad attivarsi a nome del Governo Italiano per chiedere spiegazioni alla Apple, anche perchè l’approfondimento dell’applicazione recita: «La mafia in Italia è grande. Nessuna sorpresa! È nota come Cosa Nostra. Le altre sono la camorra e la ‘ndrangheta. La mafia italiana forse è meglio conosciuta per le sue tradizionali attività criminali, come l’estorsione e il racket della prostituzione. La mafia oggi in Italia, tuttavia – continua la presentazione dell’applicazione per iPhone – è diventata molto più sofisticata e ha diversificato il suo portafoglio di attività criminali. La mafia in Italia costituisce una formidabile forza economica che rappresenta circa il 10% del Pil. Il fatturato annuo della mafia italiana è stimato intorno a 10 miliardi di euro».

Fonte: Leggo

 

Apple: “Italia, pizza e mafia”, intervenga la Brambillaultima modifica: 2010-09-27T17:03:00+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo