Sarah, la cugina Sabrina indagata per occultamento di cadavere

Scazzi_Sarah_Sabrina_Misseri--400x300.jpgTaranto, 15 ott. (Adnkronos) – I carabinieri hanno portato in caserma Sabrina, la figlia di Michele Misseri, autore reo confesso dell’omicidio di Sarah Scazzi. Quando la giovane, che quel 26 agosto aspettava la cugina quando scomparve, è stata prelevata da casa in via Deledda ad Avetrana era incapucciata. Il prelevamento è avvenuto al termine di un’ispezione nel garage-cantina della villetta.

“Sabrina Misseri è stata portata in Procura solo per approfondimenti. Siamo ancora in una fase iniziale”, afferma all’ADNKRONOS il consulente della famiglia Scazzi, Luciano Garofano.

Tra Michele Misseri e Sabrina ci sarebbe stato un confronto diretto nella caserma di Manduria. Una notizia che non viene però confermata anche se è sospetta la circostanza che entrambi siano stati portati nella sede della compagnia dei carabinieri di Manduria. Nella caserma è presente anche un avvocato di Taranto, Vito Russo, chiamato da Sabrina Misseri che, in ogni caso, al momento attuale non risulta indagata.

Al sopralluogo effettuato stamane nel garage-cantina dell’abitazione di via Deledda dai Ris dei carabinieri e da altri militari del Reparto operativo era presente lo stesso Michele Misseri prelevato stamane all’alba dalla sua cella del carcere di Taranto. Si tratta del luogo nel quale l’uomo ha detto di aver strangolato la nipote.

Misseri è stato poi portato sul luogo dove ha fatto ritrovare il cadavere della nipote lo scorso 7 ottobre. Insieme a lui ci sono gli investigatori che prima erano in casa sua, oltre agli inquirenti.

”E’ una indagine delicata, attendiamo gli eventuali sviluppi delle indagini e l’esito degli eventi. Non facciamo commenti”, è il commmento lapidario dell’avvocato Walter Biscotti, uno dei due legali della famiglia Scazzi.

Fonte: Adnkronos

Sarah, la cugina Sabrina indagata per occultamento di cadavereultima modifica: 2010-10-15T18:35:00+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo