E’ morto Dino De Laurentiis

Il produttore aveva 91 anni

dino_sd439939921.jpg

E’ morto a Los Angeles il produttore Dino De Laurentiis. Era nato a Torre Annunziata l’8 agosto del 1919. Vinse due Oscar per “La strada” e “Le notti di Cabiria”. Tra le sue produzioni cinematografiche più importanti ci sono tanto classici del cinema nostrano come “Riso amaro”, “L’oro di Napoli” e “La grande guerra” quanto successi e kolossal hollywoodiani come “Il giustiziere della notte”, “Serpico”, “King Kong”, “Flash Gordon” e “Dune”.

Con de Laurentiis se ne va uno dei personaggi più importanti della storia del nostro cinema, capace di produrre una lista sterminata di titoli che hanno fatto la storia della cinematografia italiana, ma anche in grado una volta lasciata l’Italia di farsi valere nell’uninverso dorato di Hollywood, dove De Laurentiis ha continuato per anni a sfornare successi di cassetta e film cult. Da “Riso Amaro” (1948) di Giuseppe De Santis a “Napoli milionaria” (1950) di Eduardo De Filippo, da “Dov’è la libertà?” (1954) di Roberto Rossellini a “Miseria e nobiltà” (1954) di Mario Mattoli e “La grande guerra” (1959) di Mario Monicelli, con Alberto Sordi e Vittorio Gassman, quest’ultimo Leone d’Oro a Venezia, il produttore ha segnato nella prima parte della sua carriera il nostro cinema.  

Nel 1948 con Carlo Ponti ha costituito la Ponti-De Laurentis e ha realizzato il primo film italiano a colori, “Totò a colori” (1952) per la regia di Steno. Con Federico Fellini sono arrivati poi “La strada” e “Le notti di Cabiria”, ambedue premi Oscar per il miglior film straniero.
Nel 1957 ha sposato l’attrice Silvana Mangano, morta nel 1989. Ha anche realizzato gli studi di Dinocittà vicino Roma e anche in America ha prodotto pellicole di grande successo, come “I tre giorni del Condor” di Sidney Lumet, “Il giustiziere della notte” di Michael Winner (1974, con Charles Bronson), i remake di “King Kong” di John Guillermin (1976) e di “Il Bounty” di Roger Donaldson (1984, con Mel Gibson) oltre a “L’anno del dragone” di Michael Cimino. Tra le pellicole più recenti, “Hannibal” di Ridley Scott.

Fonte: Tgcom

E’ morto Dino De Laurentiisultima modifica: 2010-11-11T15:57:00+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo