Governo battuto due volte al Parlamento Ue, Fli si schiera con Pd-Idv-Udc

parlamento_europeo 3.jpgRoma, 23 nov. (Adnkronos/Ign) – La maggioranza è stata battuta due volte, in aula a Montecitorio, sul ddl di ratifica delle modifiche al Trattato dell’Ue che assegna all’Italia un seggio supplementare del Parlamento europeo.

Dopo che a scrutinio segreto era stato respinto un emendamento del Pdl all’articolo 4 del ddl (con 290 voti contrari e 251 favorevoli), la maggioranza aveva dato indicazione per votare contro lo stesso articolo nel suo complesso, ”per evitare un vulnus”, come ha sottolineato il deputato Andrea Orsini. Anche in questo caso, e sempre a scrutinio segreto, però, la maggioranza è andata sotto e l’articolo è stato approvato con 292 sì, 250 no e un astenuto.

Futuro e libertà, in entrambi i casi, ha votato insieme a Pd, Idv e Udc.
Prima del voto, il governo, per voce del sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica aveva annunciato di rimettersi alle decisioni dell’aula. L’emendamento del Pdl all’articolo 4 riproponeva una modifica già bocciata in commissione e prevedeva una redistribuzione dei voti per i 73 seggi attualmente assegnati all’Italia a Strasburgo. Per effetto di tale meccanismo, il seggio in più sarebbe stato assegnato al Pdl e non all’Udc, come previsto invece con l’approvazione in commissione di un emendamento dell’opposizione.

Fonte: Adnkronos

Governo battuto due volte al Parlamento Ue, Fli si schiera con Pd-Idv-Udcultima modifica: 2010-11-23T20:22:00+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo