Napoli, Cavani è pazzo per la città: “Ormai mi sento napoletano”

C_3_Media_1186958_immagine_oleft.jpgUnico, immenso, imparagonabile, irraggiungibile. Non ci sono più aggettivi per definire Edinson Cavani, l’uomo dei sogni, colui che ringrazia Dio dopo ogni gol. Il Matador é stato ancora protagonista in Napoli-Lecce, che ha riservato un finale mozzafiato, degno del miglior thrilling. I salentini hanno l’occasione per piazzare il colpaccio, ma Grava con un intervento divino cambia il destino della partita. Sulla ripartenza degli azzurri Cavani fa il fenomeno: dribbla tutti coloro che gli si parano davanti ed esplode una bomba che manda in frantumi la porta di Rosati.

L’uruguayano racconta tutta la sua gioia a fine partita: “Il Lecce protesta perché Corvia era a terra in occasione del gol? Era successo già due o tre volte durante la gara ma l’arbitro non ha fischiato, non ci ha fatto buttare fuori la palla. Se ce lo diceva avremmo fermato il gioco”. Poi si sofferma sul match: “La partita era davvero difficile. Loro hanno chiuso bene tutti gli spazi, e quando non abbiamo spazio é difficile giocare”.

Arriva poi una dichiarazione d’amore per la città: “Ormai mi sento napoletano. Volevamo questa vittoria, ci abbiamo provato fino alla fine. Abbiamo rischiato ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Abbiamo sbagliato tantissimi gol ma grazie a Dio la partita si é sbloccata e andiamo a casa tranquilli  e contenti, con un bel regalo di Natale”.

Se Napoli ama il suo campione, Cavani ricambia. A fine partita l’uruguayano si é fermato sotto la curva B che lo inneggiava: “Edinson, Edinson”. É nata una fantastica storia d’amore. Pochi istanti per innamorarsi, una vita insieme per tornare a vincere. Lo sperano i fans azzurri, ormai ai piedi del loro nuovo idolo.

Fonte: Calcio Fanpage

Napoli, Cavani è pazzo per la città: “Ormai mi sento napoletano”ultima modifica: 2010-12-20T18:36:00+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo