Gesù nato da Maria, sposa di Giuseppe, della stirpe di Davide

SognoDiSanGiuseppe.jpg+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,16-24)
Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.
Però, mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».
Tutto questo è avvenuto perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa “Dio con noi”.
Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa.

Riflessione:
Salve a voi tutti, pace! Nel Vangelo di ieri, IV domenica di Avvento, viene presentato uno dei passi chiave della storia della salvezza. Matteo ci racconta come viene generato nostro Signore Gesù ed in questi versetti risalta la figura di Giuseppe, lo sposo di Maria. Egli, saputo che la sua promessa sposa era incinta, in un primo momento era incredulo relativamente alla grande opera che lo Spirito Santo stava rendendo possibile in lei e, così come previsto dalla legge di Mosè, era intenzionato a ripudiarla ma senza farlo in maniera pubblica, per evitarle scandali. 
Ma mentre era intenzionato a fare ciò, gli comparve un angelo del Signore (allo stesso modo in cui era comparso a Maria) che gli spiegò il disegno di salvezza che si stava compiendo con Maria, e che non c’era da temere nel prenderla in moglie. C’è da sottolineare che così come è stata importante la figura di Maria Santissima, la quale con la sua grazia e la sua obbedienza ha reso possibile la venuta alla luce del Salvatore del mondo, è altresì importante la figura di Giuseppe, che tra l’altro non è stato scelto a caso, ma ci viene detto che “era uomo giusto” e la sua disponibilità ci dimostrano anche la sua mitezza e il timore di Dio. Chi meglio di lui poteva accudire il Bambino e la Vergine, e partecipare assieme a lei all’educazione del Cristo, che è stato un compito non da poco. 
Infine, negli ultimi versi notiamo che la nascita del Messia da Maria Immacolata non è un’invenzione di noi cristiani! E’ lo stesso evangelista che ci ricorda che ciò avvenne “perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: «Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: a lui sarà dato il nome di Emmanuele», che significa Dio con noi” (Isaia 7:14 e riflessione), ed Egli, secondo la carne, discende dalla stirpe di Davide (vedi Matteo 1:1-16Geremia 23:5Salmi 123,11). 
Invochiamo Dio Padre affinché anche noi, così come Giuseppe, possiamo aprire il nostro cuore e fare spazio nella nostra vita a Gesù Cristo, il quale viene a salvarci e ci sostiene ancora oggi perché, anche se a volte ce lo dimentichiamo, Egli è Vivo in mezzo a noi.
Approfittiamo proprio di questo periodo natalizio, in cui ogni anno celebriamo il ricordo della venuta al mondo del Redentore, per vivere in maniera più spirituale questo evento e non solo porgendo completamente le nostre attenzioni alle abbuffate, allo scartare i regali e alle cose inutili a cui spesso questa società del consumismo sfrenato ci ha tristemente abituato negli ultimi tempi. E’ bene divertirsi e trascorrere ore piacevoli in compagnia dei propri cari, ma se questo avviene dimenticandosi di Gesù e mettendo in secondo piano la nostra vita spirituale, tutto ciò è inutile! Facendo questo perdiamo lo spirito originario del Santo Natale.

Gesù nato da Maria, sposa di Giuseppe, della stirpe di Davideultima modifica: 2010-12-20T17:24:00+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Gesù nato da Maria, sposa di Giuseppe, della stirpe di Davide

I commenti sono chiusi.