Notte di Capodanno 2011, bilancio tra fuochi e concerti

capodanno-20Rio.jpgE’ in lieve diminuzione il numero complessivo dei feriti: 498 feriti la scorsa notte di S. Silvestro rispetto ai 509 feriti dell’anno passato. Di questi 454 sono feriti con prognosi inferiore ai 40 giorni, mentre 44 hanno avuto prognosi superiore. Tra i feriti i minori di 12 anni sono 68 e 59 quelli tra i 12 e i 18 anni. Tra i bambini feriti uno, a Milano, è stato colpito al basso ventre da un petardo lanciato da un uomo che è poi fuggito. In Calabria, invece, una bambina di 8 anni è stata colpita ad un occhio. Quest’anno si deve registrare tra gli incidenti anche una vittima a Crispano, in provincia di Napoli.
L’uomo, Carmine Cannillo, 39 anni, è morto per essere stato colpito da una pallottola vagante mentre era sul balcone di casa a festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Cannillo, secondo quanto riferito dai familiari, all’improvviso si è accasciato al suolo, appena colpito dal proiettile. Inutili i soccorsi. Indaga la mobile.

Intanto l’attività di controllo svolta dalle forze di polizia coordinata dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha portato al sequestro di 1558 lanciarazzi a fronte dei 281 dell’anno scorso, 118.126 munizioni rispetto alle 2917 del 2010 e si è passati a 391.766 manufatti di materiali esplodenti dai 122.606 dell’anno precedente. Ventitrè le armi da fuoco sequestrate e 488 le persone arrestate o denunciate a piede libero.

FESTE SOTTO L’ACQUA – I concerti dell’ultimo dell’anno sono stati quasi tutti «bagnati», in particolare nelle regioni centrali e meridionali. A Roma oltre 20 mila persone sotto la pioggia hanno assistito davanti al Colosseo al concerto di Venditti e degli Zero Assoluto. Buon anno con l’acqua alta a Venezia, dove in piazza San Marco sono confluite 25-30 mila persone per attendere il 2010. Nella parti più basse della piazza c’erano infatti 15-20 cm d’acqua. Pioggia anche a Bologna per il concerto di Lucio Dalla, che era arrivato dopo aver cantato a Firenze a bordo del Frecciarossa, mentre i Negrita hanno fatto il percorso inverso insieme a chi ha scelto di passare la mezzanotte in Toscana. A Napoli in 100 mila hanno brindato con Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana in piazza del Plebiscito. Anche a Cagliari la pioggia non ha impedito a migliaia di persone di assistere al concerto di Claudio Baglioni.

Fonti: Leggo.it, Notizie Virgilio, Corriere.it

Notte di Capodanno 2011, bilancio tra fuochi e concertiultima modifica: 2011-01-01T13:25:11+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo