Kubica in miglioramento, forse tornerà in Formula 1

kubica.jpgGENOVA – Risponde alle terapie e muove le dita della mano destra. Le condizioni di Robert Kubica, il pilota feritosi in modo grave in un incidente al rally di Andora, sono «in netto miglioramento». E, mentre la magistratura ha iniziato le indagini per stabilire le cause del terribile schianto, il suo team di Formula 1, la Lotus Renault Gp, tira «un sospiro di sollievo». Anche se è ancora presto per stabilire se potrà tornare al volante di una monoposto. A 48 ore dallo schianto in cui ha rischiato di perdere una mano, comunque, l’importante per i sanitari del Santa Corona di Pietra Ligure è l’evoluzione positiva del quadro clinico. L’ultimo bollettino medico, diffuso in serata, definisce «confortanti» le condizioni del pilota. «Il paziente muove le dita della mano destra – spiegano i sanitari – e c’è circolazione sanguigna nell’arto», che è stato ricostruito dal professor Igor Rossello, primario del Centro regionale di chirurgia della mano dell’ospedale San Paolo di Savona. Se, come sembra, non sorgeranno complicazioni, domani verranno programmati i prossimi interventi. Kubica dovrà infatti essere operato ancora «all’omero – spiegano ancora i medici del Santa Corona – al gomito e a un osso del piede». Ancora incerti i tempi di recupero, ma per i sanitari «si può ben sperare per il futuro». «L’importante, in questo momento, è che Kubica stia bene», sottolinea il team principal della Lotus Renault Gp, Eric Boullier, che oggi ha fatto visita al pilota insieme al compagno di squadra russo Vitaly Petrov. «Lo abbiamo visto sorridente – aggiunge – e questo per noi è motivo di grande sollievo». La stagione, però, è ormai alle porte e la scuderia deve organizzarsi per far fronte all’assenza forzata del polacco: «Stiamo cercando di capire se Robert potrà tornare a correre», è l’interrogativo di Boullier. Le opzioni sono due: quella interna al team, con la promozione di un test driver, oppure quella di puntare su «un pilota di altra estrazione – dice – ma comunque all’altezza delle nostre aspettative». Tra i nomi dell’ultima ora c’è anche Kimi Raikkonen. Intanto, la magistratura italiana è al lavoro per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente di domenica e le eventuali responsabilità. Dopo il sequestro dell’auto, una Skoda Fabia, tecnici e agenti della sezione anti-infortunistica della polizia stradale stanno esaminando fotografie e filmati del luogo in cui Kubica è uscito di strada. All’esame anche la centralina dell’auto da corsa.

Fonte: Leggo.it

Kubica in miglioramento, forse tornerà in Formula 1ultima modifica: 2011-02-09T16:33:36+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo