Imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo

spirito santo, dio, gesù, cristo, apostoli, signore+ Dagli Atti degli Apostoli (At 8,5-8.14-17)
In quei giorni, Filippo, sceso in una città della Samaria, predicava loro il Cristo. E le folle, unanimi, prestavano attenzione alle parole di Filippo, sentendolo parlare e vedendo i segni che egli compiva. Infatti da molti indemoniati uscivano spiriti impuri, emettendo alte grida, e molti paralitici e storpi furono guariti. E vi fu grande gioia in quella città. 
Frattanto gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samaria aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovanni. Essi scesero e pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù. Allora imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.

Riflessione:
Salve fratelli carissimi! Il passo di cui ora vi parlerò è la prima lettura della liturgia di ieri, domenica 29 Maggio 2011, ed è tratto dal libro degli Atti degli Apostoli.
Esso è strettamente legato al passo della scorsa domenica (
Nessuno viene al padre se non per mezzo di me), nel quale, tra le tante cose, ricordiamo che Gesù aveva detto:

In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste” 

e infatti possiamo osservare che anche Filippo, in questo caso, e gli apostoli – e gli stessi santi nel corso dei secoli -, in altri passi (basta leggere questi At 3,1-8At 14,8-11At 20,7-12 tanto per citarne alcuni), compivano le stesse opere che compiva nostro Signore Gesù Cristo, se non pure di più grandi.
Ma un elemento che risalta da questo passo è sicuramente l’importanza dello Spirito Santo: Egli è una presenza costante al fianco degli apostoli – consigliava (At 13,2), ispirava (At 4,8) , testimoniava (At 5,32) e ammaestrava (At 21,11)  -, è un dono indispensabile per fare la volontà di Dio ed annunciare al mondo gli insegnamenti ed i segni operati da Gesù Cristo.
Proprio dal Nazareno stesso fu preannunciata la sua venuta (Gv 14,25-27Gv 14,16-17Gv 15,26-27Gv 16,7-8) ed anche per gli apostoli stessi ricevere lo Spirito era essenziale:

E Pietro disse: «Pentitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati; dopo riceverete il dono dello Spirito Santo” (At 2,38) 

ed anche nel passo soprastante “essi (Pietro e Giovanni) pregarono per loro perché ricevessero lo Spirito Santo; non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù”. 
Ciò per sottolineare quanto sia i primi cristiani che la Chiesa di oggi siano al servizio dello Spirito Santo, che guida tutti noi credenti e ci consola nei momenti difficili, in quei momenti in cui ci sembra impossibile per le nostre capacità amare il prossimo come ci ha amato Gesù.

Imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santoultima modifica: 2011-05-30T20:17:00+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo

I commenti sono chiusi.