«Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo»

gesù cristo, signore, trinità, spirito santo, giovanni il battista, battesimoDal Vangelo secondo Marco (Mc 1,7-11)
In quel tempo, Giovanni proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».
Ed ecco, in quei giorni, Gesù venne da Nàzaret di Galilea e fu battezzato nel Giordano da Giovanni. E, subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».

Riflessione:
Buona domenica, fratelli carissimi! Oggi ci troviamo di fronte al brano del Vangelo di Marco che narra il battesimo di Gesù Cristo (vedi pure Battesimo di Gesù secondo Giovanni). Esso comincia con l’annuncio di Giovanni il Battista, che proclama il Messia che doveva arrivare nel mondo, il quale, a differenza sua che battezza semplicemente con acqua, egli battezzerà in Spirito Santo. Quindi, è da notare che Gesù non aveva bisogno del battesimo, come lo facciamo ai neonati oggi, per essere purificato dal peccato originale (dato che Egli era e rimane senza peccato) ma piuttosto affinché si compisse pienamente l’annuncio, il compito affidato a Giovanni il Battista, che già quando era in grembo alla madre Elisabetta esultò per la venuta del Cristo (Luca 1,39-43).
Inoltre, dobbiamo osservare che nel Battesimo di Gesù si rivela in maniera piena anche la Santissima Trinità: infatti, il Padre si mostra mediante la voce che venne dal cielo, il Figlio è presente fisicamente e lo Spirito Santo si manifesta sotto forma di colomba. Questo è al tempo stesso il mistero e la perfezione di Dio, che viene nel mondo incontro ad ognuno di noi non limitandosi ad essere solo un’entità lontana “nell’alto dei cieli” (Es 20,2-3, Sal 117,28-29) o solo un uomo che compiva prodigi (Mc 6,2-3, Lc 19,35-38), dichiarandosi Figlio di Dio o solo uno Spirito che ispira, guida e consola i fedeli (Gv 14,16-18, Mc 13,11).
Dio è Uno e Trino, ma al tempo stesso per chi opera secondo la sua volontà è anche tutto in tutti (1Cor 15:28Col 3,11).

«Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo»ultima modifica: 2012-01-08T14:46:31+01:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo