Heidi, la ragazza down testimonial, insultata su Facebook in gruppi anti-down

polemica, facebook, webAveva scelto il viso dolce della figlia down per sensibilizzare la Rete nei confronti di queste persone ‘particolari’. Ma tutte le sue buone intenzioni sono andate a quel, quando ha visto che le immagini pubblicate su Facebook venivano utilizzate da altri utenti, per scopi tutt’altro che benevoli. Steve e Liz Crowter, raccontano al Daily Mail la loro sventura informatica.

La coppia ha quattro figli, tra i quali c’è Heidi, 16 anni,  affetta dalla sindrome di down. Una persona talmente dolce e socievole che la madre ha pensato di usarla come testimonial, mettendo le foto sul sito di un gruppo di supporto per famiglie, il Coventry and Rugby Down’s Syndrome Support group. Ma ben presto le foto di Heidi hanno finito per essere ‘ripostate’ da altri internauti, tolte dal loro contesto originale e affiancate da scritte e commenti offensivi. Nonostante le segnalazioni di alcune persone, alcune pagine contro i down sono ancora on-line su Facebook. 

Fonte: Leggo.it

Heidi, la ragazza down testimonial, insultata su Facebook in gruppi anti-downultima modifica: 2012-04-27T13:49:39+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo