Dio non ha forse scelto i poveri per farli eredi del Regno?

dio, gesù cristo, giacomo, amore, apostoliDalla lettera di san Giacomo apostolo (Gc 2,1-5)
Fratelli miei, la vostra fede nel Signore nostro Gesù Cristo, Signore della gloria, sia immune da favoritismi personali.
Supponiamo che, in una delle vostre riunioni, entri qualcuno con un anello d’oro al dito, vestito lussuosamente, ed entri anche un povero con un vestito logoro. Se guardate colui che è vestito lussuosamente e gli dite: “Tu siediti qui comodamente”, e al povero dite: “Tu mettiti là in piedi”, oppure: “Siediti qui ai piedi del mio sgabello”, non fate forse discriminazioni e non siete giudici dai giudizi perversi?
Ascoltate, fratelli miei carissimi: Dio non ha forse scelto i poveri agli occhi del mondo che sono ricchi nella fede ed eredi del Regno promesso a quelli che lo amano?

Riflessione:
Buona domenica, fratelli carissimi! Il passo su cui ci soffermiamo oggi è un estratto della lettera di san Giacomo, seconda lettura della liturgia odierna. 

Questo brano è la dimostrazione, per coloro che insinuano che la Sacra Scrittura sia basata su concetti “campati in aria”, che si sbagliano di grosso. Infatti, le sue parole sono talmente pratiche ed immediate che non ci sarebbe nemmeno bisogno di ulteriori spiegazioni. Ora mi limiterò, appunto, a qualche breve considerazione.

Prima di tutto, dai primi versetti evinciamo che anche i primi cristiani, così come facciamo anche noi, si riunivano per la preghiera comunitaria e tali assemblee erano aperte a chiunque volesse parteciparvi. E Giacomo, in linea con tale apertura, invitava i fratelli ad una maggiore equità, tenendosi lontano da favoritismi personali. Se noi, infatti, durante la messa o nella vita quotidiana tendiamo a prediligere persone appartenenti ad un certo ceto sociale piuttosto che ad un altro, non ci stiamo mettendo in quel momento al posto di Dio? Dio non vuole questo ma soprattutto non vuole che tra di noi (cristiani) ci siano discriminazioni. Anzi, Egli vuole che noi usiamo particolare affetto ed interesse verso le persone più emarginate dalla società (Mt 25,31-46), perché in esse si incarna Gesù, il Servo fedele e sofferente che si è immolato sulla croce per noi!

Infine, san Giacomo dicendo: “Dio non ha forse scelto i poveri agli occhi del mondo che sono ricchi nella fede ed eredi del Regno”, lancia una provocazione contro chi persevera nel favorire i ricchi rispetto ai poveri (Mt 19,20-24), che poi sono stati quelli, nel corso dei secoli, scelti dal Signore per essere partecipi della Sua Rivelazione (basti pensare che anche tra gli stessi apostoli chiamati da Gesù, buona parte di loro era di povere origini).

Dio non ha forse scelto i poveri per farli eredi del Regno?ultima modifica: 2012-09-09T18:32:26+02:00da netslash2010
Reposta per primo quest’articolo