Wikileaks, Berlusconi “incapace e vanitoso” e con l’inclinazione ai festini

Tremate gente, tremate. E stavolta di motivi seri ce ne sono. Pure troppi. Wikileaks, il sito internet di Julian Assange – programmatore di Internet australiano dall’inizio tra i membri del direttivo del sito e attualmente sotto inchiesta per un caso di stupro – ha cominciato da domenica pomeriggio la pubblicazione di 251.287 documenti che contengono informazioni confidenziali inviate da 274 … Continua a leggere